La nostra Storia

La distribuzione “specialista”
Power Point nasce agli inizi degli anni ’90, quando i più importanti produttori mondiali di semiconduttori decidono di controllare larga parte del proprio business servendosi dei canali della distribuzione.
Non sono più gli anni dei settori industriali in forte espansione (consumer, bianco, telecomunicazioni, computer), quando con la valigetta in mano ed un semplice accordo con un produttore si poteva percorrere l’Italia offrendo quel servizio che i fabbricanti non potevano garantire.
La grande distribuzione era già fortemente presente e destinata a consolidarsi sempre di più, ma chi aveva operato per anni in una compagnia che ancora oggi vanta la storia più importante nel mondo dei semiconduttori di potenza, conosceva il ruolo importante che avrebbe avuto lo “specialista” nell’affascinante comparto del  “Power Electronic”, con i suoi continui traguardi tecnologici e ne intuiva una reale opportunità.
Erano anni in cui la domanda cresceva.
Energia, sanità, trasporti, illuminazione, etc., non c’è momento della nostra vita quotidiana che non chiami in causa i semiconduttori.
Il distributore poteva contare su un buon margine di rivendita ed un supporto finanziario da parte del fornitore.
Le imprese sane e i termini di pagamento contenuti (fatto salvo naturalmente le grosse aziende), favorivano un sistema creditizio ancora valido, che oltre ai numeri valutava i progetti e le persone.

Un passato oramai remoto
Pochi potevano immaginare in quegli anni come lo scenario dell’economia mondiale sarebbe cambiato di lì a breve e con esso il ruolo della distribuzione.
Inizia il processo della ” globalizzazione” con le sue opportunità ma, specialmente, con i suoi rischi.
Le imprese più importanti, favorite dalla miopia delle nostre classi politiche che si sono succedute, delocalizzano le loro produzioni e si defilano all’estero, seguite successivamente anche dalle realtà di dimensioni più contenute.
Internet azzera la distanza spazio-temporale delle comunicazioni provenienti da ogni angolo del mondo e favorisce l’incremento della concorrenza da parte dei paesi rimasti a lungo ai margini dell’economia, con la conseguente riduzione drastica dei prezzi.
Le nostre imprese cominciano a perdere quote di mercato.
Il default della finanza mondiale, la crisi del sistema bancario che azzera i crediti ed il nuovo riassetto economico del mercato dell’eurozona (non si può più chiamare crisi) è argomento oramai di attualità.

La realtà di oggi, il contesto difficile, operare in un mercato profondamente cambiato
La burocrazia rende difficile qualsiasi attività.
Le leggi e le disposizioni contabili a volte incomprensibili(e spesso con effetto retroattivo), le nuove normative  fallimentari che permettono ai “furbetti” di risanare le loro aziende a scapito dei loro fornitori, mettono in seria difficoltà tutto il sistema delle PMI.
Il fornitore non collabora più come prima , le banche valutano solo in base agli indici di bilancio, i margini si riducono.
Il contesto è assai difficile ed in tale scenario pare che solo i potenti, i grossi colossi della distribuzione con le loro finanziarie, potranno affermarsi e consolidare la loro presenza.
In un mercato così profondamente modificato, per il piccolo medio distributore crescere e consolidarsi nel proprio ruolo diventa una sfida giornaliera.

Riorganizzarsi, una necessità
Power Point capisce che la competenza e la passione per il proprio lavoro non bastano più.
Stabilisce la propria politica aziendale e si pone costantemente obbiettivi da raggiungere.
Generare business è forse il compito più semplice, il difficile è diventare profondo conoscitore dei propri limiti, scegliere le corrette filosofie , mettere in atto le opportune strategie aziendali, decidere per delle sane rinunce in linea con i principi di una prudente gestione.
Power Point è oggi uno dei tanti esempi di come si possa interpretare il ruolo di distributore specialista con successo, seppure in uno scenario dove i “broad” multinazionali con le loro finanziarie e i “global e-catalog” fanno da padroni.

La filosofia e strategia aziendale
Power Point opera esclusivamente nel comparto “high power electronic” con la funzione di distributore autorizzato di marchi storici riconosciuti di importanza mondiale.
Focalizza la propria attività nella linea dei semiconduttori ed amplia l’offerta con una vasta gamma di prodotti correlati come il “thermal management”, la protezione ed il controllo elettronico della potenza, la produzione di sottoassiemi.
Consolida la propria specializzazione nei prodotti con marcato contenuto di tecnologia e con la “Equipment Division” crea l’estensione con funzioni applicative con la quale completa la sua proposta con soluzioni finite, flessibili e personalizzate.
Partecipa attivamente, con la propria politica commerciale del “face to face”, alla campagna di sensibilizzazione della propria clientela verso i prodotti di origine certa, originali e tracciabili, che solo il distributore autorizzato può garantire.

Timeline

2019

2007

Agreement con Crydom SSR Ltd, leader mondiale nella produzione di “Solid State Relays”, per la distribuzione ufficiale dei “brand” Crydom e Crouzet.

2017

2017

Adeguamento alla nuova versione della norma UNI EN ISO 9001:2015.

2013

2013

Agreement con Mersen Electrical Power (già Ferraz Shawmut) per la distribuzione della linea fusibili extrarapidi per protezione semiconduttori.

2013

2013

Agreement con ABB Semiconductor per la promozione e vendita della linea “Welding Diodes”.

2008

2008

Agreement con Vishay Intertechnology, leader mondiale nel comparto semiconduttori e componenti passivi, per la distribuzione ufficiale delle linee HVM (High Voltage Mosfets) e HPP (High Power Products) acquisite da International Rectifier Corporaction.

2008

2008

Trasferimento di sede (uffici e logistica) presso la nuova attuale struttura di 500 mq.

2005

2005

Certificazione del Sistema di gestione secondo la norma UNI EN ISO 9001.

1994

1994

Power Point inizia l’attività di rivendita dei prodotti HPP e HVM della International Rectifier (compagnia dove il fondatore aveva maturato l’esperienza lavorativa dal 1980 come forza commerciale) e con essa l’attività di rivendita delle linee private label che fino ad allora International Rectifier commercializzava con le proprie forze vendita dirette ( Busmann, Crydom; General Instruments).